L’imperatore Akihito ha partecipato a una cerimonia di premiazione a Tokyo venerdì, il suo ultimo incarico ufficiale al di fuori del palazzo imperiale prima della sua abdicazione prevista la prossima settimana.

Accompagnato dall’imperatrice Michiko, è apparso alla cerimonia dell’Ufficio di Gabinetto, che stava premiando il premio Midori per coloro che hanno contribuito in modo significativo all’afforestazione e alla ricerca sul verde.

L’imperatore di 85 anni, che regna dal gennaio 1989, si dimetterà martedì come primo monarca giapponese a farlo in circa due secoli. Il suo primogenito, il principe ereditario Naruhito, 59 anni, salirà il trono del crisantemo il giorno seguente.

L’ultimo compito ufficiale dell’imperatore sarà la cerimonia di abdicazione nella sala dello stato del palazzo imperiale l’ultimo giorno di aprile, e si prevede che pronunci il suo discorso finale. Dopo il ritiro, l’imperatore non si impegna in alcun incarico ufficiale.

Ha già fatto i suoi ultimi viaggi al Ise Jingu, un santuario shintoista nella prefettura di Mie, e il mausoleo di suo padre, l’imperatore Hirohito, alla periferia di Tokyo questo mese ed è programmato per trascorrere i suoi ultimi giorni come imperatore all’interno del palazzo in silenzio, secondo l’Agenzia della casa imperiale.

Ise Jingu

La cerimonia del venerdì è un evento annuale che si tiene dal 2007, anche se è stato cancellato nel 2011 a causa di un grave terremoto e tsunami nel nord-est del Giappone e ancora nel 2016 a causa di un altro terremoto nella prefettura di Kumamoto, nel sud-ovest del Giappone.