Cultura

Antiche tradizioni e usanze tipiche

Shikata ga nai 仕方がない l’arte Giapponese di lasciar andare

Per i giapponesi, trovarsi sprovvisti di tutto in un determinato momento della propria vita può rappresentare un’occasione per avviarsi verso la luce di un’incredibile conoscenza. Accettare la propria vulnerabilità è una forma di coraggio ed il meccanismo che avvia la sana arte della resilienza, con cui non perdere mai la prospettiva o la voglia di vivere. Dopo
CONTINUA...

Santuari 神社 la dimora degli Dei

I santuari shintoisti sono luoghi di culto e le dimore dei kami, gli “dei” shintoisti. Gli oggetti sacri di culto che rappresentano i kami sono conservati nella camera più interna del santuario, dove non possono essere visti da nessuno. Le persone visitano i santuari per rispettare il kami o pregare per la fortuna. I santuari
CONTINUA...

Shōgun 将軍 L’impero Tokugawa

Shōgun Shōgun (将軍 “comandante dell’esercito”) era un titolo ereditario conferito ai dittatori militari che governarono il Giappone tra il 1192 ed il 1868. Il titolo, equivalente al grado di generale, era riservato alla carica più alta delle forze armate del paese, ed è un’abbreviazione di sei-i taishōgun (征夷大将軍 “grande generale dell’esercito che sottomette i barbari”). Prima del periodo Kamakura il titolo era utilizzato per riferirsi ai generali che combatterono contro
CONTINUA...

Il Giappone si prepara al nuovo Imperatore

Il pubblico giapponese avrà la possibilità di incontrare il nuovo imperatore il 4 maggio, pochi giorni dopo che il principe ereditario Naruhito ascenda al trono del crisantemo, secondo quanto riferito da funzionari dell’agenzia imperiale. L’imperatore Akihito è pronto ad abdicare il 30 aprile – il primo monarca giapponese vivente a farlo in circa due secoli
CONTINUA...