L’agenzia meteorologica ha detto giovedì mattina che il grande e violento tifone era vicino alle isole Ogasawara nel Pacifico e si stava spostando verso nord. Venti massimi di oltre 82 chilometri all’ora, velocità del vento istantanea di 126 chilometri all’ora e onde di 10 metri sono previste per le Isole Ogasawara giovedì.

Sull’isola di Chichijima è già stata osservata una velocità del vento massima di oltre 113 chilometri orari. Venerdì sono attese condizioni di tempesta al largo della costa del Pacifico del Giappone orientale e occidentale. Il Giappone orientale potrebbe subire ondate di tempesta da sabato a domenica, a seconda dell’andamento del tifone. I funzionari meteorologici affermano che l’aria umida che accompagna il tifone renderà instabili le condizioni atmosferiche da venerdì pomeriggio.

Le regioni di Tokai e Kansai potrebbero avere da 200 a 300 millimetri di pioggia in un periodo di 24 ore fino a sabato mattina. La regione di Kanto-Koshin potrebbe avere da 100 a 200 millimetri, Shikoku da 100 a 150 millimetri e Tohoku da 50 a 100 millimetri. Si prevede più pioggia nel Giappone orientale e settentrionale fino a domenica. L’agenzia sta esortando le persone a rimanere aggiornate sul tifone e prepararsi a forti venti e forti piogge durante il weekend.

immagini di NHK

Il tifone comporta il rischio di “onde anomale”

I meteorologi avvertono che ondate enormi e inaspettate potrebbero colpire le aree costiere del Giappone anche se il tifone Hagibis è attualmente molto a sud dell’arcipelago, vicino alle isole di Ogasawara.

Le cosiddette “onde anomale” sono il doppio della solita dimensione. Si verificano ogni 100-1000 ondate. Si generano quando le onde oceaniche si scontrano tra loro. Nell’ottobre 2002, un’onda inaspettatamente alta ha colpito un frangiflutti ad Atami, nel Giappone centrale, colpendo oltre 17 persone, principalmente pescatori. Due di loro sono morti.

All’epoca un tifone si stava dirigendo a nord vicino alle Isole Ogasawara.

Immagini di NHK

Il tifone può forzare la sospensione dei treni di Tokyo

East Japan Railway Company afferma che potrebbe sospendere alcuni servizi ferroviari questo fine settimana poiché si prevede che il tifone Hagibis arriverà nell’area di Tokyo sabato e domenica. L’operatore ferroviario afferma che annuncerà la sua decisione sul suo sito Web venerdì.

Quattro principali operatori di telecomunicazioni giapponesi si stanno preparando per possibili interruzioni del servizio. Le aziende affermano che si stanno preparando a distribuire stazioni base mobili e veicoli di alimentazione. Stanno anche lavorando per garantire abbastanza personale in modo da poter affrontare rapidamente qualsiasi problema. L’operatore di telecomunicazioni NTT East afferma che sta adottando misure per proteggere le stazioni base dai danni causati dall’acqua.

Un tifone che ha colpito il paese il mese scorso ha causato enormi blackout nella prefettura di Chiba, vicino a Tokyo, e molte persone non sono state in grado di usare i loro telefoni cellulari.

 

Il Giappone si prepara per il tifone Hagibis

In tutto il Giappone le persone si stanno preparando per un weekend turbolento, mentre il tifone Hagibis si sta avvicinando al paese. Viene descritto come un potenziale super tifone e potrebbe essere il più potente di quest’anno.

I volontari chiedono ai residenti nella prefettura di Chiba, vicino a Tokyo, di effettuare un’evacuazione anticipata. La zona è stata colpita duramente da un potente tifone un mese fa. Il tifone Faxai ha danneggiato più di 34.000 case nella prefettura di Chiba e molti residenti sono ancora costretti a vivere in case non riparate anche un mese dopo il disastro.

Nel distretto di Mera, Tateyama City, una delle aree colpite dal disastro, 50 persone tra cui volontari e operatori umanitari si sono recate nella zona mercoledì e hanno chiesto un’evacuazione anticipata. Hanno visitato ogni residente e informato la posizione del rifugio più vicino. Hanno anche informato che le autorità locali prepareranno servizi speciali di autobus per i residenti verso i rifugi.

Una donna di 73 anni la cui casa è stata danneggiata dal tifone ha detto che questa volta si rifugerà sicuramente dal momento che ha dovuto rimanere tremante durante la notte quando Faxai è atterrato.