Visitare santuari e templi durante la tua permanenza in Giappone è d’obbligo. Non importa quante volte sei stato in Giappone, ci sarà sempre una visita al tempio o al santuario. La maggior parte delle persone può essere a conoscenza dei modi e dei costumi associati alla visita di santuari e templi in Giappone. Ma non molti sono a conoscenza di “Goshuin” (御 朱 印). I Goshuin erano originariamente preparati per coloro che andavano in un monastero o in un santuario per copiare le sacre scritture, e in seguito questo fu esteso a tutti coloro che visitarono il tempio o il santuario ad un costo minimo. Ogni tempio ha il suo design unico e l’intenso inchiostro nero scuro con i sigilli rossi sono una gioia per gli occhi di chi mira a visitare ogni tempio. Serve anche come promemoria per tutti i santuari / templi che hai visitato.

Cos’è un Goshuin?

Uno shuin (朱 印) è un timbro/sigillo dato ai fedeli e ai visitatori dei santuari shintoisti e dei templi buddisti in Giappone. I sigilli sono spesso raccolti in libri chiamati shuinchō (朱 印 帳) venduti in santuari e templi. I timbri sono diversi da quelli commemorativi in ​​quanto sono fatti da persone che lavorano nei templi: monaci buddisti, o kannushi per quelli di orientamento shintoista. Per creare lo shuin, lo scrittore preme uno o più stampi di grandi dimensioni, e poi usa l’inchiostro nero per scrivere, nella sua calligrafia distintiva, il nome del tempio, il giorno della visita e altri messaggi su e intorno alle porzioni stampate. Ci sono varie teorie sull’origine dello shuin, anche se la più conosciuta dice che si trattava di una ricevuta per un sutra copiato dedicato. Ci sono ancora templi in cui uno non può ricevere uno shuin senza aver donato un sutra o denaro, ma la maggior parte dei templi ora accetta una piccola somma di denaro per uno shuin. Di solito costa 300 yen, anche se ci sono alcuni posti che chiedono fino a 1000 yen. Shuinchō speciali (e rotoli occasionalmente appesi) sono disponibili per le persone che fanno pellegrinaggi come il Pellegrinaggio Kansai Kannon e il Pellegrinaggio di Shikoku. Le persone che compiono il pellegrinaggio a Shikoku possono anche ottenere lo shuin sulle vesti bianche che a volte indossano. Un certo numero di templi Jōdo Shinshū non offrono shuin.

Il modo di ricevere il Goshuin

Nei templi buddhisti potete ottenere i Goshuin nei luoghi preposti御朱印所 (Goshuin jo), 朱印所 (Shuin jo), 納経所 (Nokyo jo); nei santuari shinto essi sono授与所 (Juyo jo), 社務所 (Shamu sho).

Segni in giapponese che indicano i luoghi dove ottenere i Goshuin

Questi segni di solito sono solo in giapponese, quindi cercate segni simili o chiedete ad un visitatore giapponese.

(Goshuin wa doko de morae masuka?)Dove posso ottenere i francobolli goshuin?

Ottenere lo shuin costa di norma 300 yen, a volte 500. Questa somma viene riconosciuta come donazione al tempio.
“Goshuin please” dovrebbe essere compreso dai locali, ma per l’equivalente in giapponese consultate qui sotto.

(Goshuin o onegai shimasu)Per favore vorrei un francobollo shuin.

Di solito vi daranno subito un francobollo con inchiostro, ma se la fila è lunga, prenderanno il vostro libro e vi diranno quando tornare a prenderlo.

Templi che non consegnano il Goshuin

Non tutti i templi consegnano il Goshuin.

Ci sono diverse scuole nel buddhismo giapponese, e quelli che appartengono alla Jodo Shinshu (Scuola della Terra Pura) non li consegnano.

Per esempio il Tempio Higashi Honganji ed il Nishi Honganji a Kyoto non danno gli shuin.

Comportamenti da tenere mentre si riceve il Goshuin

A differenza dei francobolli da viaggio, gli shuin hanno un significato religioso. Per questo si devono osservare certi comportamenti al momento della ricezione.

  • Prima di tutto, bisogna svolgere la venerazione.
  • Usate solo gli shuin-cho. Non usate i libri classici o quelli da viaggio.
  • Preparate la somma esatta di denaro.
  • Il Goshuin è sacro e dovrebbe essere trattato di conseguenza.
  • Più che comprare lo shuin lo state ricevendo, quindi non dimenticatevi di ringraziare.
  • Il Goshuin rappresenta la prova della VOSTRA visita al tempio, quindi è personale; non datelo ad altre persone.

Esempio di Goshuin


① 奉 拝 = Houhai che significa “Adorare”

② 山 号 = Sangou significa un nome di montagna onorifico associato al tempio o al santuario. È un termine usato per riferirsi al nome del tempio. Poiché il Giappone è un paese montuoso, alcuni templi o santuari sono preceduti dal nome della montagna su cui si trovano.

③ Calligrafia nera: il nome del tempio o del santuario

④ Oshi-in: un timbro o sigillo rosso che fornisce il nome del santuario o tempio. A volte, si vedono anche frasi sacre in Siddham (Bonji).

⑤ Di solito fornisce il tuo scopo di pregare. In questo caso a sinistra, è una preghiera o benedizione per crescere bene un bambino.

⑥ Il giorno che hai visitato il tempio o il santuario.