Gion Matsuri (祇 園 祭), il festival del Santuario Yasaka, è il festival più famoso in Giappone. Si svolge per tutto il mese di luglio. Ci sono molti eventi diversi, ma la grande processione di carri (Yamaboko Junko) il 17 luglio è particolarmente spettacolare. Molto piacevoli sono anche le serate festive che precedono la processione (Yoiyama). Dal 2014, una seconda processione di carri armati è stata reintrodotta il 24 luglio dopo una pausa di 48 anni. La parola Yamaboko si riferisce ai due tipi di carri usati nella processione: il 23 yama e il 10 hoko. Uno dei motivi principali per cui Gion Matsuri è così impressionante è l’enormità dell’hoko, che è alto fino a 25 metri, pesa fino a 12 tonnellate e viene trainato su ruote grandi come persone. Sia yama che hoko sono riccamente decorati e rappresentano temi unici. La processione del 17 luglio presenta 23 yama e hoko,  mentre la processione del 24 luglio presenta i restanti dieci yama e hoko.

Gion Matsuri – hoko

Un altro motivo che evidenzia l’imponenza del festival è la sua lunga e quasi ininterrotta storia. Risale all’869 come una cerimonia religiosa per placare gli dei durante lo scoppio di un’epidemia. Ancora oggi, il festival continua la pratica di selezionare un ragazzo locale per essere un messaggero divino. Il bambino non può mettere piede a terra dal 13 (inizio della processione) fino a quando non ha sfilato in città esattamente il 17.

Il Bambino messaggero degli Dei

Ironia della sorte, gli eventi clou di Gion Matsuri non si svolgono effettivamente nel distretto di Gion, ma piuttosto sul lato opposto del fiume Kamo. Durante i tre giorni precedenti la processione, i rispettivi yama e hoko sono visibili a circa mezzo chilometro dall’intersezione tra le vie Karasuma e Shijo. L’area diventa più eccitante di sera, quando dalle 18:00 alle 23:00 le strade sono chiuse al traffico e si riempie con stand gastronomici, distributori di bibite e altri marchi del festival. Queste serate festive che portano alla processione sono conosciute come Yoiyama (16 luglio), Yoiyoiyama (15 luglio) e Yoiyoiyoiyama (14 luglio). Feste simili si svolgono anche nelle tre serate che precedono la processione il 24 luglio, anche se su scala minore e senza chiusure stradali. Le processioni di carri (Yamaboko Junko) si svolgono tra le 9:00 e le 11:30 il 17 e il 24 e seguono un percorso lungo tre chilometri lungo le vie Shijo, Kawaramachi e Oike (a partire da Shijo-Karasuma il 17 e da Karasuma- Oike il 25). Alcuni posti a sedere a pagamento sono forniti di fronte al municipio (3180 yen, è richiesta la prenotazione anticipata), ma poiché la processione si svolge su un percorso e una durata piuttosto lunghi, i punti dove poterla ammirare possono essere trovati anche altrove senza troppi problemi.

Eventi correlati:

Gli altri eventi di Gion Matsuri non sono altrettanto impressionanti come la processione principale ma sono comunque esperienze che consigliamo di vivere. Dal 10 al 14 luglio (e dal 18 al 21 luglio per la seconda processione), i visitatori possono assistere al montaggio dei galleggianti, che viene eseguito da zero e senza l’uso di chiodi ogni anno. Il Byobu Matsuri, che coincide con i giorni di Yoiyama, coinvolge i residenti locali che aprono le loro porte d’ingresso ed espongono i cimeli di famiglia ai passanti.

La processione del mikoshi si svolge dalle 18:00 del 17, a partire dal Santuario Yasaka e termina all’Otabisho. L’evento coinvolge portando la divinità del santuario fuori dal santuario e attraverso la città in un mikoshi, un santuario portatile, che è posto su travi di legno e portato sulle spalle di uomini del posto. Il 24, il mikoshi viene restituito al santuario.



Booking.com