L’Aoi Matsuri (葵 祭) è uno dei tre festival più famosi di Kyoto (insieme a Gion Matsuri e Jidai Matsuri) e si svolge ogni 15 maggio. L’attrazione principale del festival è una grande parata a Kyoto, in cui oltre 500 persone vestite nel stile aristocratico del periodo Heian (794-1185) a piedi dal Palazzo Imperiale ai Santuari di Kamo. Aoi in giapponese significa Alcea, e il festival prende il nome dalle foglie d’alcea che vengono indossate dai membri della processione. Prediletto dallo stabilimento di Kyoto come capitale nazionale nel 794, l’Aoi Matsuri iniziò nel VII secolo, anche se le sue origini precise sono incerte. Molto probabilmente si sono verificati disastri naturali che si ritiene siano stati causati dalle divinità dei santuari di Kamo. Dopo che l’Imperatore fece offerte agli dei, i disastri si placarono e iniziò una tradizione. Il nome ufficiale del festival rimane Kamo Matsuri, a causa della sua associazione con i santuari.

Sfilata di Saio, Aoi-matsuri

Il festival è cresciuto in modo tale che durante il periodo Heian la parola festival divenne sinonimo di Aoi Matsuri. Al giorno d’oggi, la grande processione illustra l’alta considerazione in cui il festival si sarebbe tenuto. Ci sono uomini a cavallo, mazzi di fiori giganti, carri trainati da bue decorati con ornamenti e un grande seguito di donne in kimono che accompagnano il Saio.

Tradizionalmente, il Saio era una giovane donna della famiglia imperiale che serviva come alta sacerdotessa dei Santuari di Kamo. Durante le feste, i Saio eseguivano rituali nei santuari. Nell’era moderna, una diversa donna non sposata di Kyoto viene selezionata ogni anno per servire come Saio. Deve passare attraverso le cerimonie di purificazione prima del festival, ed è portata attraverso la processione su un palanchino.

 

Aoi Matsuri – Saio

I posti a sedere a pagamento sono disponibili presso il Palazzo Imperiale e entrambi i Santuari di Kamo. Senza posti riservati, si consiglia di arrivare presto se si intende vedere la sfilata al Palazzo Imperiale o ai Santuari di Kamo. La folla è sparsa lungo il resto del percorso, ma guardare la sfilata su una strada normale della città non fornisce la stessa atmosfera. Nei giorni precedenti al festival, gli eventi correlati si svolgono nei santuari, come le corse di cavalli e la purificazione del Saio e dei suoi attendenti.

Accesso e orari:

La parata inizia alle 10:30 alla porta meridionale del Palazzo Imperiale e attraversa il fiume davanti al Santuario di Shimogamo alle 11:15. Le cerimonie vengono eseguite all’interno del santuario per circa due ore prima della partenza della processione per il Santuario di Kamigamo, dove il capo della sfilata arriva verso le 15:30. Il passaggio dall’intera processione, dall’inizio alla fine, dura circa un’ora.



Booking.com