Il Kanji dell’anno per il 2018 è stato annunciato: prono, pronunciato wazawai o sai, che significa “disastro” o “sfortuna”.

La Japan Kanji Aptitude Foundation ogni dicembre annuncia un “kanji dell’anno”, tutta la popolazione invia i propri voti per posta, un sito web ufficiale o caselle di voto, selezionando un singolo carattere e aggiungendo spesso una spiegazione per la scelta. La prima scelta di quest’anno, wazawai, è stata accostata ai terremoti nelle prefetture di Osaka, Hokkaido e Shimane, una serie di tifoni che hanno colpito le coste della nazione, piogge torrenziali causando frane e alluvioni e il caldo record dell’estate. “Mentre guardiamo al prossimo anno”, ha osservato il comunicato stampa del JKAF, “molti sperano che il nuovo regno imperiale porterà con sé un numero inferiore di disastri da affrontare”.

Il Kanji Wazawai è stato il leader indiscusso del sondaggio, ottenendo oltre il 10% dei voti espressi in 193,214 voti. Al secondo posto troviamo 平 (hei o taira), un ideogramma che significa “pacifico” o “pari”, selezionato da molti al secondo posto troviamo 平 成 (Heisei), il nome dell’era che finirà quando l’imperatore Akihito abdicherà il trono alla fine di aprile 2019, il terzo classificato invece è 終 (shū / owaru), che significa “fine”.

1. 災 (sai/wazawai) Disastro 20,858 voti
2. 平 (hei/taira) Pace; Paradiso 16,117 voti
3. 終 (shū/owaru) Fine 11,013 voti
4. 風 (/kaze) Vento 4,212 voti
5. 変 (hen/kawaru) Cambiamento  3,893 voti
6. 暑 (sho/atsui) Caldo 3,785 voti
7. 大 (dai/ōkii) Grande 3,610 voti
8. 最 (sai/mottomo) Il migliore 2,778 voti
9. 新 (shin/atarashii) Nuovo 2,753 voti
10. 金 (kin/kane) Oro; soldi 2,429 voti

 

Mentre il Giappone chiude il suo anno “disastroso”, molti guardano al 2019 come un tempo che porterà nuovi Kanji tra cui scegliere, in particolare quelli che verranno scelti per nominare il regno del principe ereditario Naruhito una volta salito al trono .